BALI NATYA ASANA, la danza di Bali

“Bali significa “offerta” e natya è la danza. Questa posizione può essere chiamata anche bhutabali-asana. Bhutabali sono le offerte necessarie a placare i bhuta, gli spiriti maligni in forma di spettri. Il danzatore offre il suo corpo, che si muove nello spazio e diviene il tramite tra l’umano e il divino. In questo asana i tre differenti passaggi delle mani indicano l’offerta alla terra, all’atmosfera e al cielo, segnalando le tre fasi che compongono la respirazione yogica completa, che inizia sempre dal fondo dei polmoni, sia in inspirazione che in espirazione.” Gabriella Cella, Yoga-Ratna il gioiello dello yoga”

“Arti e cultura dello spettacolo lascia che Nāṭya (dramma e danza) sia la quinta scrittura vedica. Combinato con una storia epica, tendendo alla virtù, alla ricchezza, alla gioia e alla libertà spirituale, deve contenere il significato di ogni scrittura, ed è oltre ogni arte.”- Nāṭyaśāstra 1.14-15

Questa bellissima posizione, combinata con gli gesti porta molteplici benefici:

  • tonifica e massaggia gli organi interni del bacino e dell’addome
  • rafforza le gambe elasticizzandone le articolazioni
  • apre l’articolazioni delle anche
  • tonifica il pavimento pelvico
  • Rafforza le braccia, elasticizzandone le articolazioni
  • rende e mantiene le spalle mobili e flessibili
  • Tonifica la schiena, mette in contatto con il proprio respiro…

Utile per persone sedentarie, anche per coloro che non riescono a comportarsi in modo non convenzionale

La sua polarità è neutra

l’elemento dominante la terra, inoltre l’acqua, il fuoco, l’aria e l’etere

Il bija mantra è LAM

#yoga#yogaterapia#yogaratna#yogaismagic#centroyogaBhaktiShakti#yogaconsabine#yogaconsatya#balinatyaasana#ladanzadibali